Un nuovo modo di pensare il Turismo di Ischia | Romantica Resort & Spa
ItalianoEnglishDeutschРусский

Un nuovo modo di pensare il Turismo di Ischia

Dicono di noi

Un nuovo modo di pensare il Turismo di Ischia

Qualche mese fa abbiamo ricevuto la mail di Friedrich che ci raccontava di essere stato nostro ospite con la famiglia tanti anni fa, quando era ancora un bambino. Adesso Friedrich è uno scrittore, un giornalista e un albergatore. Il giornale tedesco Marke41, che si occupa delle eccellenze del marketing, ha chiesto a Federico di fare un pezzo su Ischia che raccontasse il posizionamento  marketing dell’isola verde e lui dopo tanto tempo si è ricordato di quell’albergo che gli era rimasto nel cuore. 

Friedrich si è informato se la proprietà fosse sempre la stessa, se negli anni fosse cambiato qualcosa e alla fine ha deciso di raccontare una storia bellissima. 
La storia di due ragazzi, Renate una giovane guida turistica tedesca e Antonio, giovane milanese dalle brillanti e folli idee, che negli anni 50 si innamorarono 
di questa isola meravigliosa e decisero di credere in un sogno. Quel sogno si chiamava Romantica. 

Foto: Renate e Antonio 1963

Sono passati più di 50 anni ed i due innamorati non ci sono più… ma in quel sogno la famiglia romantica continua a crederci, impegnandosi giorno dopo giorno a fare dell’ospitalità la propria missione mettendoci sempre il cuore… come i più romantici degli italiani ma con un vigore e dei valori tipici tedeschi. 

Di seguito vi proponiamo l'articolo scritto da Friedrich M. Kirn per Marke41 tradotto e adattato in italiano dal Romantica Resort & Spa.
Vi suggeriamo di leggere la versione originale sul sito ufficiale in lingua tedesca.

Foto: Articolo Marke41 pagina 4-5

Ischia Diva con Ambizioni - La prefazione di Friedrich M. Kirn per Marke41

Se decidete di trascorrere l'estate nell'incantevole Golfo di Napoli, e siete alla ricerca di riposo, vi consiglio di andare a Ischia. 
Fin dall'antichità, i ricchi romani amavano l'isola e la scelsero come destinazione dove costruire le loro ville. 
Poi negli anni '50, il jet set internazionale scoprì la vita mediterranea, e per decenni, i turisti tedeschi e austriaci alla ricerca del benessere 
termale, inondarono i pittoreschi villaggi di pescatori della bella isola. 
Questo ha contribuito al grande boom del turismo termale ischitano. Nacquero alberghi di ogni categoria e migliaia di posti letto. Tutte le strutture si dotarono di impianti termali e piscine con acqua termale. All'epoca si pensava che questo fenomeno potesse continuare in eterno. 
Purtroppo, successivamente, i fondi dell'assicurazione sanitaria tedesca privarono il "turismo curativo" della base finanziaria. Il marchio Ischia è quindi costretto oggi a riposizionarsi. 
Scopriamo come con l'intervista alla Dott.ssa, Alessia Peraro (pagina 50), Marketing Manager del Romantica Resort & SPA, Sant'Angelo, Ischia, che descrive le strategie che i giovani albergatori stanno percorrendo.

Foto: Articolo Marke41 pagina 45

Romantica Resort & Spa - Un nuovo modo di pensare il turismo 

Questo è il posto più bello del mondo. Questo pensò Renate Roth in Rossi, tedesca di origine e italiana per scelta, quando fu portata per la prima volta da un pescatore dalla Costiera Amalfitana a Sant'Angelo, sull'isola di Ischia.

 

Foto: Renate Roth in Rossi 1965


In decenni di lavoro, Renate e la sua famiglia hanno realizzato il loro sogno di una vita nel Golfo di Napoli: il Romantica Resort & SPA. 
Ora, con la terza generazione, la famiglia si fa carico anche della responsabilità verso la destinazione. 

Gli albergatori si concentrano quindi su valori di fondamentale rilevanza come una lunga tradizione, la sostenibilità della vita e l'onesto rispetto per la bellezza e per la vulnerabilità della natura.

Foto: Sant'Angelo d'ischia 1957

ll grande regista Luchino Visconti ha vissuto i suoi ultimi anni a Ischia nella sua villa mozzafiato La Colombaia.
"Forse sono la luce unica, la pura bellezza della natura e le fragranze travolgenti a creare la magia unica e immediata di Ischia che affascina le persone e le conquista", dice la dott.ssa Alessia Peraro sulla terrazza del Romantica Resort & SPA da cui la vista sul mare e sulla vicina isola di Capri è talmente bella che sembra una scenografia di Cinecittà.
La giovane manager della famiglia di albergatori Rossi è ora responsabile del marketing del resort a quattro stelle ed è la nipote dei fondatori. 
"Negli anni '80, il nostro marchio e denominazione erano ben posizionati con il nome di Park hotel Therme Romantica. 
Negli ultimi 3 anni, tuttavia, abbiamo adattato in modo significativo la nostra offerta, l'abbiamo ampliata e riorientata in termini di brand. 
Ecco perché abbiamo scelto di cambiare il marchio e la denominazione per dare vita al nuovo brand Romantica Resort & SPA ", spiega Peraro.

Foto: Articolo Marke41 pagina 46-47

Gli inizi del turismo ad Ischia

Già agli inizi del 20° secolo, Ischia divenne meta di artisti ben noti. Scrittori e pittori di tutto il mondo sono stati magicamente attratti 
da questo incantevole luogo. Eduard Bargheer, Hans Purrmann e Arrigo Wittler vivevano sull'isola. Rudolf Levy, Werner Gilles, Max Peiffer Watenphul soggiornarono per lunghi periodi a Ischia poco prima dello scoppio della Seconda Guerra Mondiale. Insieme a Kurt Craemer e Vincent Weber scelsero il villaggio di pescatori sulla punta meridionale di Sant'Angelo d'Ischia per trarre le migliori ispirazioni per le loro opere. Nei primi anni '50, Forio pululava di scrittori, compositori e artisti visivi tra i quali Ingeborg Bachmann. 
Durante quel periodo, Ischia fu "scoperta" come destinazione turistica d'eccellenza. Di lì a poco, l'editore e produttore cinematografico Angelo Rizzoli giunse sull'isola per caso e se ne innamorò. Nel 1956 costruì l'hotel di lusso Albergo della Regina Isabella nell'idilliaca ed esclusiva baia di Lacco Ameno. 
Per dare un forte impulso al nuovo business dell'isola, Rizzoli produsse nel 1956 l'allegra spensierata cammedia "Vacanze a Ischia"
Da quel momento, il jet set e l'industria cinematografica scelsero l'isola come location per diverse produzioni internazionali e nazionali.
La commedia di Billy Wilder "Avanti" (1972) ha regalato ad Ischia il set cinematografico perfetto, ed alcuni classici come "Il corsaro Nero" (1936) 
con Burt Lancaster e "Cleopatra" (1963) con Liz Taylor e Richard Burton hanno contribuito alla fama dell'isola a quel tempo. 
Anche Alain Delon ha recitato ad Ischia nel 1960 con "Delitto in pieno sole" e con "Il talento di Mr. Ripley", grazie al quale l'isola conquistò Hollywood nel 1997.

Immagine di una destinazione termale

Ischia è stata una meta importante per le rotte turistiche fin dagli anni '50. Fino a cinque milioni di presenze si contavano ogni anno sull'isola, 
dove oggi vivono solo 70.000 persone residenti. 
"Ischia non è affatto glamour come Capri, qui puntiamo al turismo esperienzale, quello autentico della riscoperta dei sapori, della natura e del benessere.
Purtroppo da tempo siamo legati all'immagine di una destinazione per pensionati". 
Questa convinzione nasce dagli oltre 500.000 turisti tedeschi che hanno scelto Ischia negli anni '70 e '80 per godere oltre che del paesaggio incantevole, dei benefici delle terme. Ischia offre alloggi di tutte le categorie, una gastronomia eccellente ed oltre 100 sorgenti termali sparse in tutta l'isola. 
Anche i romani apprezzavano le terme di Ischia e beneficiavano dei trattamenti di fango per curare l'artrosi ed i reumatismi. 
"Questa immagine retrò di un paradiso per pensionati amanti del bello è diventato un problema per Ischia così come per altre destinazioni italiane come per esempio Abano Terme. Dobbiamo essere bravi a dissociarci da un target preciso e puntare alla "brandizzazione" della destinazione e della conseguente offerta. Solo in questo modo saremo padroni del nostro destino", dice Alessia Peraro.

Foto: Articolo Marke41 pagina 46-47

Ischia l'isola del Benessere 

Oggi, come molti altri albergatori, la giovane manager lavora al riposizionamento del marchio. 
"Al giorno d'oggi, Ischia attira turisti provenienti da tutto il mondo con idee di vacanza e relax totalmente diverse. C'è chi viene attirato per le bellezze 
naturalistiche e la possibilità di fare trekking ed escursioni immersi nel verde dell'isola. Questo è possibile grazie ad iniziative come "Andar per sentieri" e 
alla sapienza e dedizione delle guide specializzate e riconosciute dal CAI. Altri scelgono Ischia per la grande tradizione gastronomica a cui negli ultimi anni 
si è affiancata un'offerta enologica di altissimo livello. 
Altri ancora scelgono Ischia per il mare, l'area marina protetta e la fantastica biodiversità dei nostri fondali dove è possibile fare snorkeling o immersioni subaquee ed ottenere brevetti riconosciuti a livello internazionale. 
Così come sono ancora in molti a sceglierci come destinazione per le terme uniche al mondo che rimangono una delle nostre migliori caratteristiche.
Ciò che rimane al centro della nostra offerta è senz'altro il benessere interpretato nella più ampia delle sue accezioni.
Non parliamo più di cure termali, ma del concetto di SPA a base di acqua termale allargando il bacino d'utenza anche a chi, invece che curare, è interessato a prevenire o, ancora meglio, a rispettare il proprio corpo con trattamenti specifici e all'avanguardia. Stiamo parlando di un target senza età che cerca il benessere e il relax", sottolinea Peraro. 
Ciò ha effetti molto concreti al Romantica Resort & SPA. "Nel nostro ampio Resort arricchito da un parco termale con 13 vasche termali, giardini molto spaziosi e diversi ristoranti, giovani ospiti o giovani coppie trovano un luogo perfetto dove rigenerarsi e trascorrere una vacanza da sogno proprio come le famiglie", dice Peraro.
"Il nostro centro benessere può soddisfare ogni desiderio riguardante il benessere ed offriamo, giornalmente, corsi gratuiti di aquagym e yoga. 
Inoltre è ormai stato appurato che le terme e gli impacchi di fango o le cure inalatorie sono molto più utili alla prevenzione piuttosto che alla guarigione di patologie già riscontrate. Questo riposizionamento ci ha resi ancora più interessanti come destinazione anche per i weekendisti e fughe dedicate esclusivamente al relax, in particolare per le coppie provenienti dalle grandi città vicine come Roma e Napoli, afferma Peraro. "Inoltre, grazie all'incremento delle tratte aeree verso l'Aeroporto di Napoli, il numero di ospiti internazionali è in costante aumento e ci spinge al miglioramento continuo della nostra offerta con il fine ultimo di rendere massima la personalizzazione nell'interesse del cliente", afferma Peraro.

Nonostante tutto l'amore per il Romantica Resort & SPA, Peraro pensa fuori dagli schemi e sogna Ischia come un marchio. "Con iniziative e offerte congiunte, potremmo specializzarci nella produzione e dare la possibilità, a chi scegle Ischia come destinazione per le proprie vacanze, di vivere individualmente l'isola nei suoi diversi aspetti e in maniera esperienziale, regalando un valore aggiunto inestimabile per i nostri ospiti", sottolinea Peraro. 
"Tutto questo nel rispetto assoluto del nostro territorio, ergendoci ad ambasciatori del Turismo sostenibile per la nostra isola".
Il bene più prezioso per il turismo su Ischia è la natura intatta. Quindi ci sono regole severe per il trattamento delle acque reflue e dei rifiuti e sull'isola 
ci sono iniziative di successo dei comuni e delle singole aziende per evitare i rifiuti di plastica, come nel caso del Romantica Resort & Spa. 
"Il ritorno dei delfini, le spiagge pulite e la buona qualità dell'acqua sono solo alcuni degli aspetti che rendono l'isola così attraente", conclude Peraro: 
"Tutto ciò spinge me e i miei colleghi, in qualità di nuova generazione del turismo, a sensibilizzarci e sostenere l'onesto rispetto per la bellezza e 
la vulnerabilità della natura."

 

Riposizionare il marchio Ischia
Intervista a Dott.ssa Alessia Peraro, Romantica Resort & SPA, Sant'Angelo, Ischia.

Foto: Articolo Marke41 pagina 50-51


Le destinazioni turistiche di tutto il mondo sono in competizione feroce fra di loro per ottenere il favore dei turisti del mondo. 
Cosa significa questo per Ischia?

Ischia, dopo la fase di boom dovuto alle stelle del cinema e al jet set, ha vissuto tempi d'oro per alcuni decenni, grazie anche alla cultura del turismo termale. Le nostre sorgenti termali, l'ampia offerta di impianti termali e la spettacolare natura incontaminata rendono ischia unica al mondo. 
Inoltre, l'isola offre una vasta gamma di alloggi di alta qualità ed eccellenti offerte gastronomiche in ogni fascia di prezzo. Ma i tempi sono cambiati. 
A causa del cambio generazionale, Ischia ha perso la propria clientela "preferita", composta da turisti tedeschi e austriaci, molto fedeli alla destinazione e 
dalla capacità di spesa elevata. A peggiorare le cose, è stata la riduzione significativa dei benefici riservati dalle assicurazioni nel settore dell'assistenza sanitaria. Fino a qualche decennio fa, infatti, le prestazioni termali venivano sovvenzionate e di conseguenza le destinazioni turistiche a carattere terapeutico venivano notevolmente incentivate dalle politiche nazionali. A questo si sommava ovviamente anche il cambio favorevole del marco tedesco rispetto alla nostra lira. Tutte queste contingenze hanno causato una notevole riduzione degli ospiti con vocazione termale ed essendo rimasti ancorati ad un'offerta turistica legata alle vacanze terapeutiche, siamo risultati per lungo tempo poco appetibili per altri target, nonostante le nostre infinite bellezze.
Che conseguenze ha oggi?
Ischia deve reinventarsi!
Il processo è già in atto, finora, però, l'abbiamo subito passivamente peccando di ignoranza e saccenza.
Le nostre risorse naturali e in particolare le sorgenti termali hanno svolto, svolgono e dovranno svolgere un ruolo centrale per la nostra offerta. 
L'isola ha oltre 100 emergenze sorgive tra campi fumarolici e bacini idrotermali che emergono dal sottosuolo con una diversa composizione minerale. 
L'acqua termale è presente in quasi tutti i punti dell'isola.
Per diventare di nuovo interessante come destinazione termale?
Stiamo lavorando a un cambio di immagine. Vogliamo allontanarci dall'idea delle cure termali e fare nostro il concetto di benessere termale legato 
all'attenzione e al benessere del proprio corpo. Ovviamente del nuovo target fanno parte anche i turisti più giovani e la fascia di età media.
Quindi il marchio Ischia sperimenta una sorta di aggiornamento?
Questo è il punto. Non si tratta solo di servizi termali innovativi, settimane di yoga e gite guidate sul campo, ma di un tipo di turismo completamente diverso. 
Il futuro appartiene al turismo sostenibile e all'esperienza cliente originale. Le persone vogliono vivere Ischia singolarmente in tutta la sua bellezza e abbondanza. Ove possibile, dovrebbero essere istituite zone completamente pedonali come a Sant'Angelo e nel medio periodo dovremmo spostare il traffico verso l'e-mobility. Sono fiduciosa che nei prossimi anni modernizzeremo con successo il marchio Ischia e saremo ancora più attraenti come destinazione turistica incentrata sul benessere ma in una chiave di lettura completamente inedita.

 

Articolo originale di Friedrich M. Kirn per Marke41 traduzuione e adattamento ad opera del Romantica Resort & Spa 
Leggi l'articolo originale in lingua tedesca.

Contattaci

Prenota al miglior prezzo